Tag Archivio per: Claudio Lazzaretti

Il Presidente Claudio Lazzaretti e tutto l’AC Carpi porgono le proprie condoglianze alla Famiglia di Alberto Sabattini per la scomparsa della mamma Angela.

Il Presidente Claudio Lazzaretti e la Famiglia dell’AC Carpi si stringono affettuosamente alla Famiglia Sacchi, e in particolare al Dirigente Accompagnatore Giuliano, per la scomparsa dell’amato Papà.

Il Presidente Claudio Lazzaretti – e tutta la dirigenza dell’AC Carpi – si congratulano con il Dott. Giampiero Patrizi per la nomina a Presidente della Società Italiana di Cardiologia dello Sport. Un’investitura che sottolinea le profonde conoscenze – in ambito medico e cardiologico – del Dott. Patrizi e che contestualmente porteranno nella Città dei Pio, fra due anni, il Congresso Nazionale. Un segno di enorme affetto nei confronti della nostra comunità che – nel corso della sua carriera – il Dott. Patrizi ha saputo curare con affetto ed inflessibile zelo.

 

Un traguardo meritato per un  professionista a 360° – sottolinea il Presidente Claudio Lazzaretti – Sin dal primo giorno dal mio insediamento alla Presidenza, ho potuto appurare personalmente le qualità umane di un Professionista, nel vero senso della parola, amante dello sport, del calcio e profondamente legato alla nostra Città e la sua squadra. Siamo dunque doppiamente felici per questa meritata nomina che riempie di orgoglio anche la nostra famiglia biancorossa“.

Il Presidente Claudio Lazzaretti e tutta la Famiglia dell’AC Carpi – in occasione della prima gara ufficiale della stagione rivolgono il proprio pensiero alla memoria di Claudio Dulmieri, scomparso lo scorso 20 Luglio nello sgomento dei propri affetti e della sua seconda famiglia: quella biancorossa. Un gigante buono, sempre pronto ad aiutare chiunque lo chiedesse ed in grado di riportare il manto del nostro amato stadio, senza dimenticare l’importante opera fornita dai volontari, ai livelli della Serie B.

Una giornata triste di doloroso ricordo per una perdita grande, che tuttavia nel dolore ci permette di comprendere quanto Claudio fosse importante e fosse riuscito a ricavarsi in maniera genuina e spontanea uno spazio insostituibile nella vita dello Stadio Cabassi, della Società e della squadra. Claudio era diventato, resta e sarà sempre uno di noi.

 

Nel ricordo di un tifoso, un lavoratore instancabile, un amico ma soprattutto una persona buona e testarda il cui primo pensiero – dopo gli affetti personali – era sempre rivolto al suo Stadio. Per ricordare una figura fondamentale e compianta, il Presidente Claudio Lazzaretti consegna al figlio Matteo e al fratello Roberto un piccolo presente: la maglia numero 9, numero indossato da Dulmieri in gioventù, con il logo dell’AC Carpi ma realizzata appositamente di colore blu royal. Una cromatura tanto amata dal nostro Claudio, che indossava sempre nelle sue infinite giornate di lavoro per rendere impeccabili i campi da gioco e le aree verdi dello Stadio.

Si è svolto in data odierna – Domenica 27 Agosto 2023 – il raduno delle selezioni Esordienti 2011 ed Esordienti 2012 dell’AC Carpi presso l’impianto della Union Cabassi a Santa Croce.

Presenti, per un saluto di benvenuto e per un sentito ringraziamento per la fiducia accordata nel nuovo progetto di restaurazione e ricostituzione dell’intera filiera del Settore Giovanile Biancorosso, il Direttore Generale Enrico Bonzanini, il Responsabile del Settore Giovanile Ruggero Bellini e il Responsabile dell’Area Tecnica Gianni Pellacani che ha presentato a genitori e ragazzi lo staff, stilando obiettivi e linee guida per la stagione 2023/24. Le due selezioni inizieranno gli allenamenti a partire dalla giornata di Martedì 29 Agosto.

Fuori programma che ha particolarmente catturato l’entusiasmo dei calciatori biancorossi e dei genitori, è stata la visita del Presidente Claudio Lazzaretti: un segnale forte che ben esemplifica l’attenzione della proprietà nei confronti di tutto il ricostituito settore giovanile biancorosso e delle centinaia di famiglie che hanno scelto di accordare fiducia al progetto tecnico e formativo.

 

 

Esordienti 2011 

ROSA 2023/24

Portieri: Giovanni Gandolfi (’11), Andrea Sala (’11);

Difensori: Christian Andreozzi (’11), Michele Casapulla (’11), Andrea Di Cristoforo (’11), Stefano Garofalo (’11), Christian Zoretti (’11);

Centrocampisti: Nicola Bellesia (’11), Leonardo Casertano (’11), Massimo Ciascato (’11), Pedro Facchini (’11), Mattia Febbraro (’11), Christian Iervolino (’11);

Attaccanti: Federico Berti (’11), Luca Berti (’11), Vincenzo Della Corte (’11), Edoardo Morselli (’11).

 

STAFF

Luca Alberini (Mister)

Riccardo Imparini (Vice Allenatore)

Filippo Spaggiari (Preparatore Atletico)

Francesco Lusetti (Preparatore portieri)

Claudio Balasini (Team Manager)

 

 

Esordienti 2012

ROSA 2023/24

Portieri: Manuel Benevento (’12), Gaetano Coppola (’12);

Difensori: Alessio Balestrazzi (’12), Gianluca Bosi (’12), Daniel De Rosa (’12), Giuseppe Mesoraca (’12), Alessandro Simonazzi (’12);

Centrocampisti: Alessandro Fabbricatore (’12), Valerio Falzone (’12), Mattia Meschieri (’12), Giovanni Messina (’12), Edoardo Pellacani (’12), Federico Sacchi (’12), Jastyn Santo (’12);

Attaccanti: Francesco Acocella (’12), Jason Bigi (’12), Francesco Drago (’12), Vittorio Guagliumi (’12), Enrico Pellacani (’12).

 

STAFF

Davide Magni (Mister)

Gaetano Serra (Vice allenatore)

Filippo Spaggiari (Preparatore atletico)

Francesco Lusetti (Allenatore portieri)

Claudio Balasini (Team Manager)

 

 

 

L’AC Carpi piange l’improvvisa scomparsa di Claudio Dulmieri.

Nativo di Migliarina (come ci teneva a specificare sempre), lavoratore infaticabile e sincero appassionato di questi colori, Dulmieri ha saputo riportare – con passione, capacità e incalcolabili ore di lavoro, i manti erbosi dello Stadio “Cabassi” e dell’Antistadio al loro massimo splendore.

Reduce da un intervento programmato, nel periodo di riposo post operatorio ha costantemente mantenuto quotidiano contatto telefonico con Società, dirigenza e colleghi al fine di assicurarsi che i suoi campi fossero correttamente e puntualmente irrigati e sfalciati. Una scomparsa prematura – solamente ieri mattina aveva presenziato al campo alla tracciatura dei reticolati di gioco ormai prossimi all’utilizzo – che lascia sgomento un apparato che si appresta ad iniziare il prossimo lunedì 24 Luglio la stagione 2023/24.

Claudio amava intrattenersi, a margine degli allenamenti, per una battuta con i calciatori e membri dello staff, rigorosamente in dialetto carpigiano: mancherà moltissimo.

Il Presidente Claudio Lazzaretti – che oltre ad un valente e fidato collaboratore ha perduto un amico d’infanzia e un ex compagno di squadra – assieme ai vicepresidenti Andrea e Chiara e tutta la Famiglia dell’AC Carpi si stringono al dolore degli affetti più cari nella memoria di un fondamentale protagonista della “ripartenza” che non c’è più.

La Società AC Carpi trasmette il pensiero del Presidente Claudio Lazzaretti, al termine della Finale Playoff che ha visto vincitrice il Corticella.

 

E’ doveroso fare i complimenti al Corticella, squadra giovane, organizzata e ben allenata, che ci ha battuto per ben tre volte in stagione, ironia della sorte, col il medesimo risultato. L’epilogo di oggi rappresenta per me – e immagino per tutti quelli che hanno a cuore i nostri colori – una cocente delusione. In stagione volevamo stare più vicini a Giana Erminio e Pistoiese, su questo non ci piove, ma a questa Finale oggi tenevamo moltissimo ed io in primis avrei voluto vincere per fare tutto il possibile per provare a sperare in una categoria diversa a partire già dalla prossima stagione.

L’amarezza maggiore, al termine di questa prestazione negativa, riguarda il non aver permesso ad uno Stadio pieno, colorato e rumoroso come non lo si vedeva da tanto tempo, di gioire per una vittoria. Ci tengo a ringraziare il nostro pubblico, la nostra gente: abbiamo un debito di riconoscenza che dobbiamo riuscire a saldare nella prossima stagione. 

Su una cosa vorrei essere chiarissimo: da domani, senza perdere tempo, tornerò con i miei collaboratori immediatamente al lavoro per preparare la prossima stagione“.

La Società AC Carpi comunica che prima dell’inizio della gara di play off contro il Real Forte Querceta, sarà concessa una “passerella d’onore” alla selezione Allievi per la recente vittoria del Campionato Interprovinciale 2022/23.

 

ROSA ALLIEVI AC CARPI 2022/23 

Portieri: Filippo Cucci, Francesco Paltrinieri;

Difensori: Andrea Borghi, Andrea Tortelli, Nicolò Forghieri, Francesco Gualdi, Federico Vecchi, Mannuel Lanozzi, Mattia Pancotti;

Centrocampisti: Simone Arletti, Giacomo Mambrini, Youness Douhab, Stefano Romano, Leon Zannoni, Lorenzo Fezza, Libero Sghedoni;

Attaccanti: Alessio Amura, Mattia Barbieri, Nicolò Malavasi,  Edoardo Leporati;

La Società AC Carpi, per volontà del Presidente Claudio Lazzaretti, ha scelto di incaricare l’artista “Mat!” per un’opera di riqualificazione identitaria di un punto particolarmente riconoscibile dello Stadio “Cabassi”. Un progetto non convenzionale, commissionato nel rispetto della tradizione e della storia ultracentenaria del movimento calcistico cittadino, realizzato sulla colonnina dell’Enel sita nell’ingresso secondario dell’impianto in Via Ugo da Carpi. Il murales abbraccerà tutti e quattro i lati della torretta raccontando, attraverso tre quadri differenti ma con un unico filo conduttore, la realtà calcistica carpigiana.  L’opera, concepita in un lungo percorso condiviso fra la Società, l’artista, con l’avallo dell’Amministrazione e il placet da parte di “E-distriburzione”, ha visto un intenso lavoro di “brain storming” congiunto per lo sviluppo dell’animazione e del messaggio in essa contenuto. 

L’artista: “Mat!” – Classe ’91, lavora sin da giovanissimo nel campo del design, del muralismo e dell’illustrazione. In parallelo all’occupazione principale – che lo porta a firmare progetti per alcuni dei più grandi marchi italiani – sviluppa un percorso che lo porta a realizzare murales urbani, in Italia ed all’estero, che lo connotano e gli valgono inviti in vari festival tematici europei. La sua arte di strada attinge ai maestri – Durer e Dorè – reinterpretati in chiave personale , andando alla costante ricerca della massima fotoimpressività. Nel 2016 fonda il “Totart Festival”: una rassegna internazionale che porta in quel di Novi di Modena il meglio degli artisti urbani mondiali. Un’intuizione visionaria che tutt’oggi è un riferimento, nelle sue varie tappe, per un intero settore di artisti. 

L’opera che andrò a realizzare nasce da una visione condivisa con la Società, con l’intento di promuovere l’immagine della squadra e recuperare al tempo stesso una superficie importante dello Stadio “Cabassi”. La composizione vuole trasmettere – spiega “Mat!” – attraverso la sua immagine, lo spirito e la passione della Società, con la volontà di veicolare una forte immagine identificativa nella quale gli appassionati possano riconoscersi. La forza di questo progetto – prosegue l’artista – si basa sulla condivisione di intenti fra un sodalizio sportivo e il mondo della street art: un progetto congiunto che dimostra come i due linguaggi possano unirsi per dare forma a progetti importanti per la Città”.

Chiunque entri nel nostro impianto per affrontare i nostri ragazzi – afferma il Presidente Claudio Lazzaretti – dovrà percepire di esser entrato in un luogo all’interno del quale è stata scritta la storia. Attraverso un’opera che guarda al futuro, vorremmo creare un unico filo conduttore fra il presente e un futuro che veda i colori biancorossi protagonisti. Il forte senso di appartenenza è il sentimento che ha catalizzato l’idea di un’opera che sono certo – grazie alla bravura ed alla sensibilità di un artista che ha già apposto la propria firma in Città – saprà recuperare al meglio uno dei lati più intrinsechi, e per questo affascinanti, del “Cabassi”

 

 

Un pomeriggio da cancellare al più presto nel quale l’unico plauso va ai nostri tifosi, encomiabili nel sostenere la squadra – al cospetto di una prestazione non giustificabile – per tutti e 90 i minuti sotto un’acqua battente e una temperatura rigidissima.

 

Mi addolora moltissimo che la squadra oggi, in una gara così sentita, non sia stata in grado di premiare l’attaccamento vero, puro e sincero, di una tifoseria che oggi ha mostrato tutta la propria maturità e l’amore per la maglia.

 

A voi io dico “grazie”, con la promessa che prestazioni simili non saranno accolte “alla leggera”.

 

Claudio Lazzaretti