Il Presidente dell’Athletic Carpi Claudio Lazzaretti, intervenendo nella conferenza stampa di presentazione dell’attaccante Lewis Walker, ha fatto il punto della situazione dopo settimane di lavoro senza sosta.

 

IL “COLPO” WALKER 

“Siamo felici di chiudere il mercato in entrata con un grande colpo che completa una rosa già molto competitiva. Lewis è un attaccante forte, duttile e con caratteristiche che attualmente non avevamo in rosa: un acquisto importante per il quale mi sento di fare i complimenti al mio Direttore Giorgio Marinucci, bravo a reggere le pressioni in merito alla necessità di arrivare celermente una punta, scegliendo il meglio che il mercato potesse offrire in questo momento e riuscendo a convincere un atleta professionista attualmente in Serie B, a scendere di categoria, accettando una sfida stimolante in una piazza importante come la nostra. Nella buona riuscita di una trattativa non semplice, ha indubbiamente influito il blasone di Carpi. Questa rosa e questi giocatori mi piacciono molto, e sono certo ci regalerà delle grandi soddisfazioni”.

 

MERCATO IN USCITA 

“L’obiettivo ora sarà quello di ridurre la rosa con qualche uscita che tolga l’attuale affollamento negli spogliatoi. Siamo oggettivamente in tanti e di conseguenza qualche uscita ci sarà. Il nostro è un organico all’altezza dei piani alti della categoria e ora la parola passa solamente ai verdetti del campo”.

 

LE PERSISTENTI DIFFICOLTA’

“Siamo ancora in balia di difficoltà che ci rallentano e ci impediscono di lavorare serenamente. Ancora ad oggi non siamo in possesso del nostro stadio, non siamo ancora potuti entrare in casa nostra. Ringrazio sentitamente Umberto Berardi, titolare della Palestra Omnia di Carpi, per averci accolto a condizioni molto vantaggiose, consentendoci di effettuare allenamenti di forza e di carico in un ambiente professionale, permettendoci di superare la mancanza attuale. Siamo ancora vincolati al non utilizzo della lavanderia e di conseguenza i nostri magazzinieri devono lavorare senza sosta per consentire ai calciatori di poter avere ad ogni allenamento tutto il materiale lavato ed utilizzabile. Ci stanno mancando le basi per poter programmare il lavoro quotidiano con serenità.  Il disagio, insomma, continua…”.

 

GLI OBIETTIVI DI CLASSIFICA 

“Come già detto nella mia conferenza di insediamento, voglio che questa squadra sia protagonista in questo campionato. Anche se sono pienamente consapevole del valore delle squadre inserite nel Girone D, pretendo che chiunque indossi la maglia del Carpi abbia la consapevolezza che non sarà consentito andare in campo mai senza la ferma volontà di provare a vincere la partita. Da tifoso posso solo augurarmi che anche le “corazzate” o comunque le società che hanno speso molto, possano lottare sì, ma per il secondo posto…”

 

CAMPAGNA ABBONAMENTI – “NON SI COMANDA AL CUORE” 

“Finalmente lanciamo la nostra campagna abbonamenti. Abbiamo forzato al massimo i tempi per poter essere in grado di poter evitare ai nostri tifosi, e a chi avrà voglia di sostenere la nostra avventura, di disperdere un’altra giornata casalinga. Non potremo per il momento emettere abbonamenti per la curva ma non appena entreremo in possesso dell’impianto non avremo preclusioni o rigidità alcuna nei confronti dei nostri tifosi. Ho scelto una frase di Vasco Rossi (“E ho guardato dentro un’emozione e c’ho visto dentro tanto amore, che ho capito perchè non si comanda al cuore”) per due ragioni fondamentali:

  • Perchè quando questa estate ho avuto la possibilità di evitare che scomparisse il calcio nella mia Carpi, il cuore mi ha fatto fare una scelta istintiva, immediata, piena di amore e senza fare conti o calcoli di sorta.
  • Questa canzone è il ricordo di un mio ex direttore sportivo che non è più tra noi ma che porto dentro di me. Una persona per bene patita di Vasco Rossi e del Carpi: Claudio Poli. La dedico a lui